Bookmark and Share

Per il Santo Natale: l'idea del KM0

La dedica alla Lombardia

Il Santissimo Natale è caratterizzato da una forte valenza emotiva, dove la purezza e l’innocenza dell’infanzia dettano i ritmi della Sacra ricorrenza.
Nuovamente al territorio mi ispiro intendo in questo caso “ .. il territorio esiste solo in funzione del mito dell’infanzia, se ci inventiamo il mondo delle tradizioni…. Solo per rendere concreti e oggettivi gli anni magici….) Barbery (2008 p.57)
Se Pablo Picasso lo regalava e Marilyn Monroe lo consumava a tutte le ore, noi lo consigliamo a Natale e rigorosamente a Km 0 ovvero il Calvisano, prodotto in un piccolo comune della provincia di Brescia.
L’anima del piatto:
La semplicità della patata , e noi intendiamo quella di Oreno, unita alla nobiltà e ai simboli del caviale, inteso quello lombardo, per la ricorrenza più sentita e più vissuta da tutti, il Santo Natale, la festività dove gli adulti per un giorno ricordano la gioia dell’essere eternamente puri e incantati.
La Ricetta per 4 persone:
 10 grammi di caviale con spuma di patata di Oreno e fonduta di Gorgonzola DOP

Ingredienti
Quant.
Caviale lombardo
40 gr.
Patata di Oreno
200 gr.
Panna fresca
4 cucchiaio
Burro
20 gr
Gorgonzola Dop
50 gr.
Latte intero padano
50 gr.

 
Procedimento:
1)      Bollire le patate con la buccia e pelarle ancora calde
2)      Passarle con lo schiaccia patate per due volte
3)      Ammorbidire il burro a pomata e metterlo nel minipimer, aggiungere la panna e la patata passata e frullare, aggiustare di sale lasciandolo un po’ insipido.
4)      Preparare la fonduta di gorgonzola a bagno maria con il latte e lo zola tagliato a piccoli pezzi, non facendo mai superare i 40° al composto.
5)      Preparare 4 tazzine da caffè e versarvi ½ cm di di fonduta di zola.
6)      Con una siringa da pasticceria adagiarvi sopra la spuma di patata di Oreno.
7)      Guarnire con il caviale e servire come se servissimo un caffè, sostituendo il cucchiaino d’acciaio con uno di madre perla.
Buon DIvertimento
Il Maestro Vincenzo Butticè
 
 

Approfondimenti

Le nostre ricette
Curiosità
Responsabilità sociale
Un pò di Sicilia